Elenco dei provvedimenti antiebraici

4446 25-X-1938 (XVI) - GAZZETTA UFFICIALE DEL REGNO D'ITALIA - N. 245




REGIO DECRETO - LEGGE 23 settembre 1938 - XVI, n. 1630
Istituzione di scuole elementari per fanciulli di razza ebraica.

VITTORIO EMANUELE III

PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE



RE D'ITALIA

IMPERATORE D'ETIOPIA


 Veduto il testo unico delle leggi e delle norme giuridiche sulla istruzione elementare, post-elementare e sulle opere di integrazione, approvato con il R. decreto 5 febbraio 1928 - VI, n. 577, e successive modificazioni;
 Veduto l'art. 3, n. 2, della legge 31 gennaio 1926 - IV, n. 100;
 Riconosciuta la necessità assoluta ed urgente di dare uno speciale ordinamento alla istruzione elementare dei fanciulli di razza ebraica;
 Udito il Consiglio dei Ministri;
 Sulla proposta del nostro Ministro Sottosegretario di Stato per l'educazione nazionale, di concerto con quello per le finanze;  Abbiamo decretato e decretiamo:

Art. 1


 Per i fanciulli di razza ebraica sono istituite a spese dello Stato speciali sezioni di scuola elementare nelle località in cui il numero di essi non sia inferiore a dieci.
 I relativi insegnanti potranno essere di razza ebraica.

Art. 2


 Le comunità possono aprire, con l'autorizzazione del Ministero per l'educazione nazionale, scuole elementari, con effetti legali, per i fanciulli di razza ebraica.
 Per gli scrutini e per gli esami nelle dette scuole il Regio provveditore agli studi nomina un commissario.
 Nelle scuole elementari di cui ai comma precedenti, sono svolti i programmi stabiliti per le scuole di Stato; salvo per ciò che concerne l'insegnamento della religione cattolica.

Art. 3


 Nelle scuole elementari per i fanciulli di razza ebraica sono adottati i libri di testo di Stati, con opportuni arrangiamenti, approvati dal Ministero dell'educazione nazionale.
 Le spese relative sono a carico delle comunità israelitiche.

Art. 4



 Il presente decreto, che andrà in vigore il giorno della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del Regno, sarà presentato al Parlamento per la conversione in legge. Il Ministro proponente, è autorizzato alla presentazione del relativo disegno di legge.

 Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a San Rossore, addì 23 settembre 1938 - Anno XVI



VITTORIO EMANUELE



Mussolini - Bottai - Di Revel



 Visto il Guardasigilli: Solmi
  Registrato alla Corte dei conti, addì 22 ottobre 1938 - Anno XVI
  Atti del Governo, registro 402, foglio 109. - Mancini